Francesco Sarnà

Festa del papà

Buonasera a tutti! Oggi sappiamo bene che è la festa del papà e mi sembra doveroso fare anche io gli auguri a tutti i papà, del mondo. Ora di certo non voglio dire le cose ovvie della vita ma una piccola riflessione la voglio proporre. Oggi saranno in molti a non poter festeggiare il proprio padre per vari motivi, chi è lontano, chi non c’è più, chi non ha mai fatto il padre o chi ha deciso di lasciare i propri figli. Questo pensiero va a queste persone che vivono questa situazione, per chi ha il padre lontano a loro basta sapere che di certo sono presenti nei loro cuori mentre chi non ha più il padre, perché passato a miglior vita, possono consolarsi con il fatto che il loro padre in realtà non morirà mai finche vivrà nei loro cuori, infine passiamo a chi ha una padre che non si è mai preoccupato dei propri figli o chi se ne andato senza dimostrare l’amore che si deve avere per un figlio. Io sinceramente credo che, per coloro che vivono questa condizione, debbano pensare in modo differente perché il padre non è solo chi ti genera ma può essere chiunque abbia sostituito questa figura in modo amorevole, con presenza. Nella società attuale notiamo che si va sempre peggio sui rapporti umani ma quelli veri restano e si sentono. Oggi per l’appunto è la festa del papà, è la festa di quelle persone che sono pronte a difenderti, a proteggerti, a mettersi in gioco per noi. Si è vero, delle volte sentiamo proprio il bisogno di poter dire “papà”, ma sapete, un giorno potreste essere voi padri e madri e quell’amore che sembra perduto lo troverete perché nel mondo tutto torna. Sembrerà banale la mia riflessione, ma è profonda è piena di sentimento ed è per questo che ho deciso di scrivere. Sapete quante volte ci arrabbieremo con i nostri padri e quante volte torneremo da loro per chiedergli le cose più assurde, per trovare una spalla che ci supporti in modo ironico con le nostre madri, questo è il padre… quella persona che ti prende a 3 anni e ti lancia in aria mentre tua madre gli urla contro perché fa una cosa stupida ma noi siamo felici di volare, è quella persona che ti da un ceffone che ti fa girare su te stesso 2 volte per farci capire le stupidaggini che facciamo. Il padre è quella sostanza che ci da la possibilità di poter andare avanti nella vita e quindi se, per qualsiasi motivo, venga a mancare quella figura, non abbattiamoci perché possiamo trovarla in altre persone che ci regalano la stessa sicurezza di un padre.

Questa piccola riflessione la lascio a tutti voi e voglio regalarla a tutti i padri del mondo.

Post a Comment