Francesco Sarnà

E chi se lo aspettava

Ciao bella gente, sono veramente molto sorpreso, in senso buono! Qualche ora fa ho scritto un articolo “Sono un fallito!… (solo per ora)”, per chi non lo avesse letto lo invito a farlo, può essere motivazionale. Beh comunque ho avuto molti commenti in relazione a me e a quello che ho comunicato e la cosa mi ha sorpreso in modo positivo, poiché ciò significava che ho lasciato qualcosa di buono nelle persone che transitano nella mia vita. Ora questo che importa?! Semplice, importa il fatto che ognuno di noi, anche quando pensa di essere un peso per gli altri prima di essere così masochisti con se stessi proviamo a vedere cosa ne pensano, “veramente”, gli altri di noi. Guardare noi stessi è sempre forviante perché spesso ci esaltiamo o minimizziamo, non riusciamo ad essere oggettivi e cauti nel giudicarci. Ora di certo non voglio che siano gli altri a giudicarci ma le nostre azioni lo fanno. Se aiutiamo il prossimo o viceversa ce ne freghiamo beh in entrambi i casi sarà l’azione da noi compiuta a renderci ciò che siamo. Le parole sono belle ma vanno sempre seguite dai fatti.

Tutti gli articoli che scrivo, sono spesso dei semplici momenti che sto vivendo e di sicuro qualcun altro, anche se non nello stesso preciso mio istante starà vivendo le stesse emozioni o simili… perché scrivo?! Per aiutarmi e per aiutarvi a dimostrare che le cose possono cambiare e che non siamo costretti a essere tristi e soli per sempre. Come ho aperto questo articolo, dicendo di essere sorpreso in modo positivo, perché la mia visione di me è negativa ma poi ci sono delle piccole gesta che mi aiutano a vedere anche qualcosina di positivo, è già qualcosa no?