Francesco Sarnà

Faccio lo stronzo o no? Dubbio amletico!

Buongiorno ragazzi, oggi scrivo in modo particolare a tutti quelli del sesso maschile principalmente ma ciò non toglie che anche le ragazze possano leggere e semmai darci delle risposte, dei consigli e aiutarci a capire. Come vedete il titolo dell’articolo capirete bene a cosa mi sto riferendo e di certo ci saranno molti di voi che condividerete e molti altri che invece penseranno in direzione opposta. Spesso ci troviamo nella situazione di dover decidere come comportarci e allo stesso tempo siano lì a colpirci i gioielli di papà per capire se stiamo facendo bene oppure no e dopo aver deciso un modo di comportamento ecco il rimpianto di non aver fatto l’opposto. Ora di sicuro io non posso darvi una risposta giusta o sbagliata ma credo che forse questa scelta vada fatta sulla base della persona in questione. Ogni persona è diversa e per tale motivo non è plausibile comportarsi sempre allo stesso modo, difatti la difficoltà vera non è essere stronzi o meno ma scegliere come essere in quella situazione. Queste ragazze ci mandano veramente fuori di testa e non sappiamo mai cosa vogliano realmente o perché non sono chiare o perché siamo noi a non essere chiari. Siamo elementi complessi che se si uniscono rendo semplice la relazione tra chimica, fisica e alchimia. Personalmente sono in questa situazione, dove ho difficoltà nello scegliere il modo di comportarmi e sono in conflitto con me stesso, di sicuro mi comporto in modo naturale, non mi sto rendendo diverso da quello che sono perché l’essere se stessi è alla base di tutto. Si, in questo articolo non è che abbia detto chissà che ma è complicato parlare di un argomento del genere e il mio scopo era condividere con voi la mia situazione ma allo stesso tempo cercare una risposta e quella che personalmente ho trovato è “resta chi sei, non cambiare per nessuno, se hai bisogno di una persona diglielo!”. Vabbè ora vi saluto, se nel caso avete delle domande o anche delle risposte o consigli li accetterò con piacere. A presto raga.

Post a Comment