Francesco Sarnà

Il mio futuro sono io

Penso che almeno alcuni di noi abbiano avuto il pensiero di cambiare vita, cambiare città, cambiare tutto ma non tutti lo fanno. Perché?! Beh la risposta è semplice, c’è il timore di quello che si troverà ed è una cosa più che giusta, è vero anche che molti altri invece pensano di fare questo cambiamento e poi lo fanno. Sappiamo che non tutti sono uguali e quindi ognuno la vive in modo diverso. Ci sono persone che si ambientano subito, c’è chi non riesce ad ambientarsi immediatamente al cambiamento e chi invece vuole solo tornare indietro. Se volete sapere la mia, beh credo che ognuno ha le proprie ragioni per ognuna di queste reazioni ed è giusto rispettarle ma la cosa fondamentale sta nel condividere le proprie paure per trovare un pò di luce. Come vedete la causa, spesso, delle nostre incertezze sono proprio le paure, allora perché non provare a superarle per trovare qualche certezza nella nostra vita?

Non è mai facile lasciare le proprie origini, le amicizie e tutto ciò che ne consegue, un po’ è una forma di campanilismo ma è anche vero che sono parte di noi e sarebbe come lasciare qualcosa di noi disperso nel nulla. Quando siamo ormai nel vortice del cambiamento dovremmo cercare di trovare il giusto equilibrio tra passato e futuro visto che è in gioco il nostro presente e se non lo trattiamo bene il pericolo più grande è restare soli poiché perderemmo sia il passato che il futuro. Come tutte le cose della vita, bastano veramente piccole cose, non chiudiamoci in noi stessi, parliamo, usciamo, apriamoci al mondo anche perché questo mondo è sempre più rapido e se non agiamo può essere che restiamo troppo indietro per raggiungerlo. Abbiamo avuto il coraggio di ricominciare, adesso mettiamo da parte le paure del caso e con parsimonia seguiamo i nostri sogni perché nessun sogno è negato.