Francesco Sarnà

Pensieri sciolti

Sono due giorni che piove, ed anche, io in questi due giorni sono un po’ triste. Beh ad essere onesti sono un paio di giorni che ho dei pensieri fissi nella mente e quindi il mio cervello sta lavorando su quale strada intraprendere per questi pensieri. Sono qui, non per scrivere che sono triste ma sono qui per far capire l’importanza che hanno le scelte che facciamo. Certo ragazzi, non saranno mai facili, anche le scelte più stupide potranno sembrare dei macigni in certi casi ma saremo noi a decidere perché valuteremo i pregi e i difetti della scelta che stiamo per compiere. Da parte mia la scelta l’ho fatta, forse vorreste sapere di che si tratta, ma fin quando non sarà definitiva non dirò nulla a nessuno. Quello che sto cercando, in questo preciso istante, e il modo di gestire questa scelta e come arrivare al compimento, perché vi assicuro non è mai scontato il modo. Se prendiamo un bivio ad esempio noi possiamo scegliere il lato in cui dirigerci ma dopo aver fatto ciò possiamo anche decidere il modo in cui passarlo, se saltando, correndo, rotolando e così via. Questa scelta che ho fatto, vi assicuro che è una scelta di vita e di sicuro mi cambierà per sempre ma sono oramai al capolinea, (scendo da questo pullman), e devo fare questa scelta,Pensieri sciolti senza incombere nelle paure, che sono le artefici delle nostre rinunzie. Ora ha smesso di piovere ed allora io mi attivo in modo più positivo nella soluzione che cerco. Voi trovate le vostre scelte, fatele con la consapevolezza che ogni scelta vi da e vi toglie qualcosa e poi affrontatela senza paura.