Francesco Sarnà

Quello che gli italiani vogliono!

Ciao ragazzi, è da un po’ che non scrivo però in questo periodo sono accadute un po’di cose, di cui la maggior parte brutte, quindi per tanti motivi non ho scritto. Oggi torno a scrivere, un articolo che con LifeLumos c’entra ben poco… avete letto il titolo?! Beh mi rifaccio un po’ a quello che si sente al tg da un po’di tempo, forse troppo. Ora non sono qui a dirvi quale partito ha ragione e chi no perché siamo tutti liberi di avere il nostro pensiero ma sta di fatto che, qualsiasi partito, in questo periodo, dice la stessa frase che dicono i partiti antagonisti, di quale frase parlo? “Quello che gli italiani vogliono” si proprio questa frase che la stanno legando al discorso del andare al voto oppure no… qui gli unici che dicono cosa vogliamo noi italiani sono loro senza chiederci cosa veramente vogliamo perché alla fine se ci chiedessero cosa vogliamo, sono sicuro, che le nostre risposte sarebbero diverse e non che abbiamo bisogno di andare al voto. I bisogni di noi italiani sono altri, come il lavoro, un tetto, un futuro tutte cose che ci stanno pian piano togliendo con queste continue votazioni. Tra i politici sembra vedere i bambini che litigano per la macchinetta è i genitori (che siamo noi) che li osservano senza batter ciglio. Questa metafora che ho usato è voluta perché se loro sono al governo è perché NOI abbiamo permesso ciò, ora di certo non si cambierà mai dall’oggi al domani ma almeno iniziamo a far sentire la nostra voce. Io Italiano voglio delle certezze per il mio futuro perché il futuro della nazione intera dipende dal successo del futuro del singolo individuo appartenete alla nazione. Sono anni che ci dicono loro cosa noi vogliamo, la domanda che mi pongo è perché non ce lo chiedete direttamente a NOI cosa vogliamo?! Si è vero oggi questo articolo è molto polemico ma la pazienza ha un limite è io, come molti altri italiani, penso che siamo stanchi di sentire sempre lè stesse storie senza vedere mai risultati. L’italia è uno stato che si trova su un punto molto sismico e questo lo sappiamo da sempre, non di certo dal 24 agosto 2016, eppure dopo tanto tempo ancora crollano i palazzi, muoiono italiani. Io dico BASTA a tanta falsità, omertà, bisogna DAVVERO cambiare le cose perché il rischio è di arrivare al punto di rottura e poi che si fa?! Si torna indietro?! Un appello chea voglio fare a TUTTI i politici italiani è di pensare VERAMENTE agli italiani perché non c’è nessun politico che abbia fatto gli interessi del popolo, siete in un continuo battibecco tra di voi… In questo momento non salvo nessuno del mondo politico perché a sentirvi fate tutto per noi ma poi siamo lo stato europeo con il più alto tasso di analfabetismo, siamo il primo stato europeo per disoccupazione, siamo in continua perdita economica eppure c’è chi continua a diventare sempre più ricco, stanno aumentando i senza tetto, sempre più italiani sono costretti a lasciare il paese. Vedete tutte queste cose sono in contrasto con tanti primati che potrebbero renderci il paese più bello, più funzionale del mondo intero. Ora chiudo perché mi sono dilungato troppo ma questo sfogo ci voleva. In conclusione chiedo a tutti di vedere di realizzare un paese unito, grande, funzionale e stupendo perché le basi per fare ciò ci sono basta usarle.

Post a Comment