Francesco Sarnà

Un sentimento perduto

Seduto a vedere “Harry Potter e il calice di fuoco”, non è la prima volta che lo vedo ma questa sera veramente è una situazione speciale. Osservando il film inizio a riflettere sull’età degli attori, sia nella realtà sia nel film… beh se mi fermassi solo a quello sarebbe tutto ok ma poi oltre all’età ecco che penso all’amore e sì proprio a quel sentimento che ognuno di noi ha sentito almeno una volta, non intendo per forza in prima persona ma anche per sentito dire. Vi starete chiedendo come si fa a pensare all’amore in un film come Harry Potter, la scena del ballo la ricordate?! Sì proprio quella mi ha lasciato pensare all’amore che provavo quando ero più ragazzino e come è cambiato, o meglio scomparso, quello che provo… mi sono reso conto che l’amore è mutato ed onestamente mi manca sentire quel sentimento. Non nego che delle lacrime mi sono scese, non lo dite a nessuno però 🙂

Questa sera voglio scrivervi queste emozioni non solo per condividere con voi me ma perché credo che in qualche modo condivido un po’ anche quello che altri come me non riescono ad esprimere. Sapete, in ognuno di noi è celata una personalità multipla, sappiamo essere spregiudicati e allo stesso tempo timorosi, sappiamo odiare e amare, sappiamo dire ciò che crediamo e nasconderlo allo stesso modo. Questa multipla personalità fa si che noi siamo sempre in un continuo dibattito con noi stessi per sapere cosa è giusto. In questo caso sono combattuto su un sentimento che non provo più come prima e allora vi voglio solo dire che c’è il bisogno di farlo uscire fuori. In conclusione vi dico, che tutto sommato, va bene pensare al passato e se, come in questo caso, pensiamo che vorremmo rivivere certe situazioni allora vuol dire che dobbiamo darci da fare per far si che ciò avvenga. Non indugiate sul da farsi ma agite perché dopo potrebbe rimanere il rimpianto. Personalmente già da domani mattina vedrò di ritrovare ciò che ho perso nel tempo perché è come se avessi perso una parte di me. Ritroviamo noi stessi e amiamoci per quello che siamo senza avere un giorno dei rimpianti. Harry Potter mi ha fatto riflettere su questo, voglio farne tesoro e portarlo con me, altrimenti solo il pensiero in se non serve a molto.